musicians for musicians for over 60 years free shipping for many brands free returns within 14 days
free shipping on orders over 159€
clear
clear

You have no items in your shopping cart.

Swipe to the right

Scegliere l'impianto giusto per i vostri concerti

Scegliere l'impianto giusto per i vostri concerti
March 30, 2019

Quando avete a che fare con musica dal vivo o Dj-set ci si trova davanti a situazioni molto diverse che variano dai concerti molto intimi in piccoli locali fino ad arrivare a sale da concerto o eventi all'aperto. Che siate fonici di un locale o musicisti che affrontano concerti dal vivo, vediamo tre esempi classici per scoprire quali possono essere le scelte migliori per ottenere un risultato ottimale

Esempio 1: piccolo locale

In caso di palchi molto piccoli e intimi è fondamentale calibrare correttamente potenza e pressione sonora per ottenere una buona resa sonora che renda piacevole l'ascolto al pubblico mantenendo i volumi controllati. La configurazione ideale per contesti di questo genere è sicuramente un sistema 2.1 composto da una coppia di casse attive da 8" o 10" e un sub da 12" per avere una resa ottimale su tutto il range di frequenze. In alternativa si può optare per un sistema a colonna compatto facile da trasportare, esteticamente accattivante e con una riproduzione sonora fullrange. A supporto del sistema è bene utilizzare un semplice mixer per gestire le diverse sorgenti sonore e intervenire eventualmente sull'EQ per ottimizzare la diffusione.


Esempio 2: locale di medie dimensioni

In caso di palchi di medie dimensioni pronti ad accogliere band o djset l'esigenza è quella di un sistema full range con molta potenza e buona pressione sonora per ottenere un risultato corretto per supportare performance più intense. In questo caso per avere un sistema pratico da gestire ma dalla resa ottimale la scelta casca su un moderno sistema composto da due colonne fullrange. In alternativa si può optare per un'accoppiata satellite e sub composta da casse attive con coni da 10" o 12" supportate da un sub compatto da 15". Se le dimensioni del palco lo consentono è possibile aggiungere un sistema ridotto di monitoring per i musicisti composto uno o più monitor da 8" o 10". Chiaramente fondamentale la presenza di un mixer con un adeguato numero di ingressi e la presenza di effetti.


Esempio 3: sala da concerto / outdoor

Quando si ha a che fare con una sala da concerto di dimensioni generose o un piccolo concerto all'aperto è fondamentale avere a disposizione tanta potenza e tanta pressione sonora su tutto il range di frequenza tenendo anche presente la necessità di avere una diffusione ampia per una resa acustica in tutta la sala e sul palco. La diffusione in sala verrà quindi affidata ad un sistema composto da 2 sub da 18" e due satelliti con coni da 15". Nasce anche la necessità di fornire un monitoring dedicato ai singoli musicisti con una disposizione adeguata di monitor sul palco. Un mixer digitale con un adeguato numero di canali è fondamentale nella gestione di un palco che comincia già ad avere dimensioni considerevoli.